Prestiti inpdap

L’Inpdap concede ai dipendenti ed ai pensionati pubblici la possibilità di accedere a prestiti e mutui agevolati. I prestiti inpdap sono erogati direttamente dall’istituto, che li finanzia con un proprio fondo cui partecipano tutti gli iscritti, oppure da banche convenzionate che offrono gli stessi tassi.

Possono richiedere i prestiti inpdap:

  • gli iscritti e i pensionati alla Gestione Dipendenti Pubblici e i lavoratori e pensionati pubblici di altre amministrazioni iscritti al Fondo Credito
  • gli iscritti alla Assistenza Magistrale
  • i dipendenti delle aziende del Gruppo Poste Italiane spa

Da aggiungere che tutti i pensionati anche se iscritti ad altre gestioni pensionistiche possono accedere ai prestiti bancari tramite cessione del quinto. Il fondo credito viene finanziato mediante trattenute obbligatorie sulle retribuzioni di tutti i dipendenti pubblici in servizio, secondo le seguenti percentuali:

  • 0,35% per la Gestione Dipendenti Pubblici (ex Inpdap)
  • 0,80%,che si aggiunge allo 0,35% per la Gestione Assistenza Magistrale (ex Enam)
  • 0,35% per la Gestione Fondi Gruppo Poste italiane
  • 0,15% per i pensionati pubblici

A queste somme si aggiunge il ricavante dal rientro delle quote, comprensive di interessi, di tutta l’attività di credito dell’Inpdap: piccoli prestiti, prestiti pluriennali, mutui inpdap. Ogni anno l’Inpdap concede prestiti e mutui in base ad un bilancio in cui le spese sono pari alle entrate. Vediamo quali sono le diverse tipologie di prestiti inpdap.

Piccolo prestito per dipendenti pubblici – Il piccolo prestito inpdap si rivolge ai dipendenti e pensionati pubblici iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (Fondo Credito) e consiste nella concessione di piccole somme, pari a multipli della mensilità media, in prestito da rimborsare con rate costanti mediante trattenuta su stipendio o pensione.

Piccolo prestito Gestione Magistrale –  Sono i piccoli prestiti dedicati ai lavoratori iscritti alla Gestione magistrale. L’ ìmporto del finanziamento non può eccedere le due mensilità dello stipendio.

Piccolo prestito Gestione Fondi Gruppo Poste italiane – E’ il prestito pensato per i dipendenti di Poste Italiane Spa e società collegate. Prevede la concessione di  piccoli prestiti da restituire in forma annuale, biennale, triennale o quadriennale.

Prestiti pluriennali Gestione Dipendenti Pubblici – I  dipendenti e pensionati pubblici iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (Fondo Credito) possono accedere a questi prestiti che prevedono la concessione di somme, per far fronte a specifiche necessità personali o familiari, da rimborsare con rate costanti mediante trattenuta sullo stipendio o sulla pensione, mai superiore a un quinto del totale.

Prestiti pluriennali Gestione Fondi Gruppo Poste italiane – E’ un prestito quinquennale o decennale concesso ai dipendenti di Poste Italiane Spa e società collegate nei limiti della quota cedibile pari a un quinto dello stipendio netto.

Prestiti pluriennali garantiti Gestione Dipendenti Pubblici – La prestazione si rivolge a lavoratori  iscritti alla gestione ex Inpdap  e consiste in un prestito da parte di società finanziarie e istituti bancari accreditati presso l’Istituto che hanno sottoscritto una convenzione.

Prestiti ai pensionati (Cessione del quinto della pensione) – La prestazione si rivolge indistintamente a tutti i pensionati e consiste in un prestito erogato da banche o enti accreditati. L’importo del prestito è fino a un quinto dell’importo mensile della pensione rimborsato a rate costanti mensili.

Lascia un commento