Piccolo prestito inpdap per dipendenti Poste

I dipendenti di Poste spa e società collegate hanno diritto a richiedere il piccolo prestito che può andare da una ad otto mensilità e può essere restituito in forma annuale, biennale, triennale o quadriennale mediante cessione del quinto dello stipendio. Per accedere ai piccoli prestiti bisogna aver maturato almeno due anni di anzianità nel ruolo. Non è necessario produrre alcuna motivazione per aver diritto al finanziamento agevolato.

A chi spetta

Possono accedere ai piccoli prestiti tutti i dipendenti di Poste Spa e aziende collegate.

Cessazione dal servizio

Nel caso il dipendente, durante il corso del rimborso, abbia maturato i diritti per andare in pensione, la riscossione delle rate prosegue sulla pensione. Se il dipendente cessa il rapporto di lavoro senza aver maturato i requisiti per la pensione, il debito residuo verrà recuperato sul TFR(trattamento di fine rapporto) o sull’indennità di buonuscita. In caso di incapienza del TFR il debitore dovrà versare direttamente la quota restante di debito.

Requisiti

Per poter richiedere il prestito occorre aver maturato due anni di anzianità di ruolo. Non è necessario addurre motivazioni alla richiesta. Il finanziamento può essere riscosso con accredito su conto corrente bancario o postale, per cui è obbligatorio indicare l’IBAN nella domanda di richiesta.

Il dipendente che abbia già in corso la restituzione di una rata per cessione quinquennale o decennale può richiedere anche la concessione di un piccolo prestito aggiuntivo secondo il seguente schema:

  • piccolo prestito di importo pari a 1 mensilità restituzione 12 mesi
  • piccolo prestito di importo pari a 2 mensilità restituzione 24 mesi
  • piccolo prestito di importo pari a 3 mensilità restituzione 36 mesi
  • piccolo prestito di importo pari a 4 mensilità restituzione 48 mesi.

Tassi ed ammortamento

Il TAEG è del 5%. Le rate sono mensili e sono addebitate in busta paga. Il prestito può essere restituito secondo le seguenti modalità:

  • una o due mensilità nette con restituzione in 12 mesi;
  • tre o quattro mensilità nette con restituzione in 24 mesi;
  • cinque o sei mensilità nette con restituzione in 36 mesi
  • sette o otto mensilità nette con restituzione in 48 mesi.

Rinnovo

Il rinnovo può essere effettuato già prima della scadenza, come indicato di seguito:

  • prestito annuale 1-2 mensilità:  dopo 5 mesi.
  • prestito biennale 3-4 mensilità:  dopo 10 mesi.
  • prestito triennale 5-6 mensilità:  dopo 15 mesi.
  • prestito quadriennale 7-8 mensilità:  dopo 20 mesi.

 

Estinzione anticipata

E’ possibile restituire anticipatamente il piccolo prestito in qualsiasi momento, mediante il versamento della somma calcolata al netto degli interessi e del Fondo di Garanzia in quota alle rate ancora da versare.